21-22-23 Ottobre 2017
MiCo | FIERA MILANO CONGRESSI

GIORNI
ALL'EVENTO
MENU  
Home / News  /  Spa Symposium: anteprima dai protagonisti

Spa Symposium: anteprima dai protagonisti

Esthetiworld 2017 si avvicina con tutti gli appuntamenti che racchiude. A Milano per la terza volta avrete la possibilità di partecipare allo Spa Symposium, un momento di apprendimento e formazione, dove incontrare i maggiori esperti del mondo benessere.

In esclusiva per voi un’intervista a Sandro Baronti, portavoce del team di SPA Symposium, che ci rivela i temi principali della terza edizione!

1 – Torna Spa Symposium e torna la collaborazione con Esthetiworld. Perché è importante essere presenti agli eventi di settore?
La crescita nasce dal confronto. Per quanto oggi l’accessibilità ad ogni tipo di informazione sia rapidissima e alla portata di tutti, le relazioni dirette tornano ad essere banalmente fondamentali. E proprio perché la rete ci consente di reperire tutto e tutto il suo contrario, appuntamenti specifici come Esthetiworld danno la possibilità di consolidare e ampliare conoscenze dirette con coloro che condividono gli stessi nostri interessi professionali. Ogni professionista è come un atleta che non può valutare solo la propria performance per avere successo, ma deve conoscere, studiare ed analizzare anche quelle degli altri. Deve migliorare anche grazie alla comprensione dei progressi e delle novità del mercato, selezionando metodi, prodotti e strategie altrimenti, per proseguire l’esempio sportivo, è come un velocista che allenandosi conta solo sui propri tempi, per poi scoprire solo in gara quanti sono più rapidi di lui. Non a caso Spa Symposium  nasce da un mix di competenze tra le quali cito con piacere AnnaGrazia Tamborini e Andrea Zanini Vallin, titolari di Wellness Design (che mi hanno coinvolto in questo progetto alcuni anni addietro) e, new entry 2017, Anna Rita Di Giacomo Spa Director di Mandarin Oriental Hotel Milan e Martina Gramolazzi Spa Manager di Postopiccolo Spa. Mix di competenze perchè una SPA è un equilibrio di fattori, di persone, di competenze: può essere una SPA bella e funzionale ma non redditizia? Può essere funzionale ma non redditizia e bella? Può essere redditizia ma non funzionale e bella? Dall’equilibrio tra le diverse professionalità e il loro know-how nasce la struttura in grado di rispondere alle esigenze  dei clienti, del management, del personale e… dell’imprenditore. E dall’equilibrio e la partecipazione fra le diverse figure professionali nasce uno SPA Symposium in grado di coinvolgere e interessare tutti. Questo vuol dire che SPA Symposium è un “sistema aperto” in cui ogni proposta di arricchimento è la benvenuta e viene attentamente analizzata e vagliata.

2 – Durante Esthetiworld si parlerà di progettazione e tendenze ma anche di management. Vuoi darci alcune anticipazioni?
In Spa Symposium abbiamo sempre privilegiato i contenuti e meno i prodotti, idea forse poco commerciale, ma secondo noi fiere, media e consulenti hanno il dovere di occuparsi di cultura e informazione. In questa edizione abbiamo voluto mettere in primo piano principalmente chi opera sul campo, quindi Spa Director e Spa Manager, ricercando argomenti che, attraverso la loro esperienza, offrissero spunti pratici da applicare nel quotidiano. Professionisti che operano in aziende di primo piano – citiamo Goco Spa del JW Marriot Venice, Bagni di Pisa Spa Resort e LeFay Resort & Spa – trattano temi che forniranno spunti interessanti anche al piccolo centro estetico. Le competenze gestionali sono trasversali e spesso indipendenti dalle dimensioni dell’azienda. Intorno a loro abbiamo creato una serie di interventi tecnici. Una citazione a parte merita “Wellness for cancer”, movimento internazionale che affronta un argomento molto importante e delicato presentato a Milano da Sandra Pedreño. Poi medical spa, megatrend sociali, tecniche di vendita, l’analisi dei costi, la stanza del sale e molto altro.

3 – Formazione e lavoro. Quali percorsi si devono attivare in questo mercato così targettizzato?
Formazione e lavoro, ma anche selezione. Il settore Spa soffre ancora di uno scarso allineamento tra mondo della formazione e mondo del lavoro: mi riferisco in modo particolare al ruolo di Spa Manager e lo testimonia il fatto che molte aziende costruiscano in casa questo profilo. Sin dall’esordio di Spa Symposium abbiamo coinvolto nel progetto il percorso svolto da Opera Armida Barelli di Rovereto che indubbiamente rappresenta un’eccellenza formativa in costante evoluzione e un esempio virtuoso. Mettendo allo stesso tavolo scuole, aziende e professionisti cerchiamo di confrontare esigenze e punti di vista che devono convergere nello stesso risultato. Quest’anno in modo particolare affronteremo il tema dei finanziamenti alla formazione attraverso uno strumento ancora poco utilizzato e cioè quello dei fondi interprofessionali. Una menzione particolare merita, poi, la prima edizione di [email protected], un’area dedicata all’incontro tra domanda e offerta di lavoro nel settore, dove aziende selezionate raccoglieranno curricula, incontreranno candidati ed effettueranno le prime interviste di selezione. Chi visita Esthetiworld, quest’anno, potrà portare dunque anche il proprio profilo professionale.